Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

X

Vi aiutiamo a rendere semplice ciò che sembra complicato

Da oggi puoi gestire le tue pratiche anche online

Chiedi ora il tuo preventivo

Successioni e testamenti a Torino

Lo Studio Notarile è competente e abilitato alla presentazione, anche per via telematica, delle dichiarazioni di successione.

E' altresì competente nell'espletamento di ogni altra pratica di natura successoria quali

- la redazione e la pubblicazione dei testamenti

- la rinunzia all'eredità

- l'accettazione dell'eredità con o senza beneficio di inventario

 

QUELLO CHE DEVI SAPERE

 

Testamento 

E’ un atto revocabile con il quale taluno dispone, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, di tutte le proprie sostanze o di parte di esse. ( art. 587 c.c.)

Testamento olografo

E’ l’atto contenuto in un documento interamente redatto, datato e sottoscritto dal testatore. Ha valore di scrittura privata.( art. 602 c.c.)

Testamento segreto

Consiste nella consegna solenne, alla presenza di testimoni, di una scheda contenente le disposizioni testamentarie, al notaio che la riceve e la conserva nei suoi atti. Non deve necessariamente essere scritto dal testatore, ma deve essere sempre da lui sottoscritto. ( art. 604 c.c.)

Testamento pubblico

E’ l’atto contenuto in un documento redatto, con le formalità disposte dalla legge, da un notaio alla presenza di testimoni. ( art. 603 c.c.)

Pubblicazione del testamento

E’ un procedimento a cura del notaio, a seguito del quale il testamento pubblico,  olografo e segreto diventano eseguibili, ossia si dà attuazione alla volontà del defunto in essi contenuta.

 

Vediamo ora tre tipi di testamento (olografo - pubblico - segreto)

 

Il TESTAMENTO OLOGRAFO 

è il testamento redatto a mano dal testatore in forma privata. Per essere valido deve essere scritto di pugno dal testatore, datato e sottoscritto. Può essere scritto su qualunque tipo di carta, quindi non è necessario comprare la carta uso bollo, né utilizzare forme  particolari nella redazione. Il testamento è nullo se viene scritto a macchina in quanto l’autografia è un requisito di validità perché consente di poter stabilire l’autenticità del documento.

Il testamento olografo,

se da un lato presenta il vantaggio della comodità e della segretezza, dall’altro presenta alcuni inconvenienti. Ad esempio, il testamento olografo può essere soppresso, alterato o smarrito e in alcuni casi potrebbe essere soggetto ad impugnazione da chi abbia interesse a dimostrare che si tratta di un testamento falso ovvero che il testatore era incapace di intendere o volere al momento della redazione della scheda testamentaria. Inoltre spesso, di fronte a testamenti olografi, si riscontrano difficoltà interpretative delle disposizioni testamentarie, non essendo redatto da un tecnico del diritto.

 

Il ruolo del notaio nel testamento olografo

Il notaio è un professionista esperto nel diritto delle successioni e può fornire assistenza legale per la corretta redazione del testamento olografo e per la soluzione dei singoli casi. Può quindi essere opportuno rivolgersi al notaio per avere informazioni prima di redigere la scheda testamentaria al fine di avere certezza che il testamento abbia tutti i requisiti di validità e che le volontà testamentarie non siano contrarie alla legge.

In ogni caso, dopo la morte del testatore, chiunque vi abbia interesse (quindi non necessariamente l’erede), deve consegnare il testamento olografo ad un notaio per la sua pubblicazione.

Per avere informazioni o una consulenza per la redazione di un testamento olografo è opportuno rivolgersi al notaio 

 

Il TESTAMENTO PUBBLICO 

è un atto ricevuto da un notaio in presenza di due testimoni.

Il testatore dichiara innanzi al notaio e ai testimoni la sua volontà che verrà riportata testualmente nell’atto dal notaio stesso.

Il testamento pubblico dovrà:

  • essere letto dal notaio in presenza dei testimoni;
  • contenere  l’indicazione del luogo, della data e dell’ora della sottoscrizione;
  • essere sottoscritto dal testatore. Se il testatore non è in grado di sottoscrivere (per esempio perchè è affetto da grave tremolio o impossibilitato ad usare il braccio o la mano) la legge prevede che il testamento pubblico possa ugualmente essere ricevuto dal notaio.

 

Il testamento pubblico offre i seguenti vantaggi:

  • massima sicurezza dal punto di vista dell’esattezza giuridica delle disposizioni in esso contenute;
  • può essere disposto da tutti, anche da chi non sa o non può scrivere;
  • è sottoposto all’accertamento della effettiva volontà del testatore.

 

Il TESTAMENTO SEGRETO 

può essere scritto dal testatore o da una terza persona.

Se scritto di pugno dal testatore, è sufficiente una sua firma in calce alle disposizioni testamentarie; se invece è scritto in tutto o in parte da altri o a macchina dal testatore, il testamento segreto deve essere sottoscritto anche su ciascun mezzo foglio.

Il testamento segreto viene poi sigillato in una busta e consegnato ad un notaio che redige un verbale alla presenza di due testimoni. Non si tratta di una “bozza” di testamento, ma di una vera e propria scheda testamentaria che , al momento della morte del testatore, sarà soggetta a pubblicazione ad opera di un notaio. Il testatore può comunque ritirare in ogni momento il testamento segreto dal notaio che lo ha ricevuto in deposito, il quale redigerà un apposito verbale di restituzione.

Il testamento segreto unisce i vantaggi del testamento olografo  a quelli del testamento redatto davanti al notaio in quanto consente al testatore di tener nascosto il contenuto del testamento, fornendo al contempo la sicurezza che la scheda testamentaria non andrà smarrita e non sarà sottratta o alterata. Inoltre offre una notevole sicurezza per quanto riguarda l’origine e la data della stesura.